SEGNALAZIONE: “L’ultima cena con delitto” di Paola Alberti.

Immagine di copertina

Sinossi

Un triplice omicidio in Toscana, tra Pisa, Lucca, il lago di Massaciuccoli e la Maremma, dà del filo da torcere al maresciallo dei Carabinieri Daniele Stivati, coadiuvato nelle sue indagini da Angela Luce, una sensitiva che abita in una casa antica nel cuore del centro storico di Pisa. Tutto inizia con una cena con delitto, messa in scena nella villa dove Puccini scrisse la Bohéme. La storia si snoda tra misteri e segreti tipici della provincia italiana, da una parte, e visioni profetiche e messaggi degli spiriti dall’altra. Tutto converge nel finale a sorpresa che annuncia già il seguito della vicenda, dove il maresciallo Stivati continuerà anche la sua storia d’amore con Laura, una donna con un passato da dimenticare.

Dettagli libro

TitoloL’ultima cena con delitto
AutricePaola Alberti
Editore Effigi
GenereGiallo
FormatoLibro
Pagine160
PubblicazioneLuglio 2021
Prezzo12 euro
Link di acquisto
http://www.cpadver-effigi.com/blog/ultima-cena-con-delitto-paola-alberti/

Dichiarazione rilasciata dall’autrice

«Questo romanzo nasce innanzitutto dalla mia lunga esperienza di organizzatrice di “cene con delitto” (quasi 18 anni, n.d.r.), spettacoli interattivi messi in scena in tutta Italia, che fanno da sfondo alla vicenda narrata, e dal mio amore per il mistero e per i borghi toscani, che mi ricordano i villaggi dei polizieschi di Agatha Christie».

Estratto

Era l’odore che era cambiato dai tempi della sua infanzia. L’odore del sapone di Marsiglia che usava sua nonna per lavare i panni e quello della mortadella tagliata a piccoli tocchi. Le sembrava quasi che anche la grossa lastra di marmo bianco sul tavolo della cucina, continuamente strofinata da sua nonna, avesse un suo proprio odore. E poi l’odore del mare, quel salmastro appiccicoso e familiare che allora le piaceva tanto.

La sicurezza della mano di suo padre che stringeva la sua, non c’era più e nemmeno quella sensazione di essere tutt’uno con i pini, che si aprivano come grandi ombrelli, e quell’aria familiare di un luogo dove sembra che tutto ti appartenga.

Le era stato tolto tutto e solo lì, a Poggio al Vento, il suo tormento sembrava trovare pace, o per lo meno avere una tregua. Quel posto, anche se lei naturalmente sapeva che era in Maremma, era come se non avesse una collocazione geografica.

Padre Mario era il priore di un convento di cinque frati benedettini che in quel fazzoletto di terra, arrivata a loro in seguito a una donazione, coltivavano lo zafferano e il peperoncino, studiavano e pregavano. Lì tutto sembrava come inghiottito dal silenzio e dal vento che soffiava senza sosta, lontano dalla logica che regolava il mondo, o almeno così appariva…

Biografia autrice

L’autrice Paola Alberti

Paola Alberti, laureata in Italianistica cum laude nell’Università di Pisa, è presidente del Premio Europa, il concorso letterario internazionale riservato ai racconti noir al femminile. Ha conseguito un master in metodologie dell’informazione e in relazioni pubbliche, organizzato a Roma in collaborazione con Rai2. È stata allieva di Vincenzo Cerami e di Dacia Maraini.

Ha scritto, come giornalista, per Panorama e per Il Tirreno. Ha lavorato come addetto stampa per numerose e prestigiose aziende e associazioni.

Ha fondato a Pisa nel ‘96 il Movimento letterario Penne arrabbiate.

Pubblicazioni:

Suoi racconti sono presenti in trenta antologie.

Ha fondato nel 2004 la Compagnia del delitto, per cui cura la regia degli spettacoli e scrive i testi. In Toscana organizza corsi di scrittura creativa in librerie e centri culturali e nel 2018 ha ricevuto una menzione speciale al Premio Parole Guardate, organizzato dalla Fondazione PeccioliPer, per la prima edizione del suo corso di scrittura creativa per ragazzi Giocare con le parole per imparare a scrivere.

Di lei ha scritto il critico e giornalista Luca Crovi in Storia del giallo italiano (Marsilio, 2020): “Emerge la sua passione per gli avvelenamenti e i mistery alla Agatha Christie, ma anche quella per i poteri medianici…”

Riferimenti e contatti autrice

Profilo Facebookhttps://www.facebook.com/paola.alberti.92
Sito Webhttp://www.cattivabambina.it
E-mailpaola1.a@libero.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.