Crea sito

Collaboratori

David La Mantia

Il poeta David La Mantia

David La Mantia è nato a Grosseto nel 1963. E’ insegnante di liceo, editor, esperto di tradizioni popolari e del territorio. Collabora con Bubbles Magazine e con il Gabellino, è membro del cda della Fondazione Atlante e del comitato tecnico scientifico della Fondazione Bianciardi.

Miriam Salladini

Miriam Salladini

Mi chiamo Miriam Salladini, sono nata il 4 dicembre del 1980 a Vasto in provincia di Chieti.

Sono laureata in scienze della formazione primaria e attualmente insegno nella scuola primaria. Dopo la laurea ho conseguito la specializzazione polivalente per insegnare sul posto di sostegno e successivamente ho frequentato presso l’ISFAR il corso biennale per diventare pedagogista clinico. Attualmente sono in procinto di aprire il mio studio privato. 

Ho una grande passione per la lettura che mi ha portata nel corso del tempo a collaborare con diversi blog tra cui “Gialloecucina”. Da due anni sono giurata nel “Premio letterario Raffaele Artese città di San Salvo” e da un anno in quello di Grosseto “Amore sui generis”. 

Organizzo presentazioni con gli autori e nell’ultimo anno eventi a scopo benefico. 

Quando leggo prendo appunti su un quaderno che porto sempre con me. Mi piacerebbe (un giorno) scrivere un libro per bambini visto che sono una grande appassionata di letteratura per l’infanzia. 

Da diversi anni sono una lettrice volontaria Npl (Nati per leggere). 

Insomma “Sono una ragazza semplice di quelle che sognano dietro i libri e le poesie”. 

Lisa Lambrecht

Lisa Lambrecht
Lisa Lambrecht

Mi chiamo Lisa e sono nata in Germania il 29 aprile del 1985. Ho vissuto dapprima a Wiesbaden e poi a Francoforte sul Meno. La nostalgia per l’Italia di mia madre, milanese emigrata in Germania per ultimare gli studi di lingue, la spinse ben presto a ritornare nel Bel paese. Quindi all’età di 8 anni, affrontai il trasloco più devastante e sconvolgente della mia vita: da una metropoli ai Piloni, un paesino sperduto tra i boschi, situato in provincia di Grosseto. Tuttavia in breve tempo imparai ad amare la natura incontaminata e la bellezza selvaggia di quei luoghi. Un’esperienza che influenzò i miei studi: dapprima conseguii la maturità al liceo scientifico e poi mi laureai in biologia molecolare a Pisa, con specialistica in scienze e tecnologie biomolecolari.

“Ho da sempre voluto scoprire cosa ci fosse dietro al funzionamento di una cellula, più in generale cosa regolasse la vita …”

Dopo essermi iscritta all’albo dei biologi sempre a Pisa, decisi d’intraprendere la libera professione. Aprii così la mia attività nel 2012 a Grosseto come biologa nutrizionista e iniziai a collaborare con il centro della fertilità Demetra di Firenze con distaccamento a Grosseto. Qui svolgo la mansione di Biologa di primo livello affiancando l’embriologa nelle inseminazioni.

Adoro lo sport. All’età di 9 anni iniziai equitazione, una passione travolgente che mi portò a lavorare in molti maneggi della Maremma come groom, affiancando nella doma e nella preparazione di cavalli da salto diversi cavalieri, con attività di insegnamento ai più piccoli. A 27 anni, dovendo abbandonare l’equitazione, mi cimentai in varie attività di fitness in palestra, alternandole nel periodo estivo con la corsa, il ciclismo e il nuoto.

Lo sport è sempre stato il mio salvagente oltre che momento di svago e conquista di forma fisica e mentale

Avendo una madre pittrice, provo grande interesse per qualsiasi forma d’arte. In particolare adoro la letteratura. Sono attratta in egual modo sia dalla prosa e che dalla poesia. Prediligo autori classici, ma sono aperta a scoprire e seguire autori contemporanei. Sul mio comodino non manca mai un libro, un diario e un lapis. Ho collaborato con diversi book – blog come recensitrice e case editrici come correttrice di bozze.

Giuseppe Guerrini

Giuseppe Guerrini
Giuseppe Guerrini

Sono nato nel marzo di un anno di grandi cambiamenti e trasformazioni: quello del ’69. Mi occupo di progettazione e ristrutturazioni, all’interno di uno studio d’ingegneria che ha sede in Grosseto, città in cui vivo.

L’amore e la ricerca della bellezza mi ha sempre attratto verso tutte le forme di arti: musica, fotografia, letteratura, pittura, cinema, teatro… Ciò mi ha permesso di sviluppare sensibilità e curiosità verso la vita e verso qualsiasi forma di espressione.

Saliente fu l’anno trascorso presso la facoltà di lettere moderne dell’Università di Siena. Arrivando da un istituto tecnico, risvegliò in me un latente amore per le materie umanistiche.

Con i vent’anni arrivò l’insaziabile desiderio di apprendere. Ciò portò con sé  l’amore per i viaggi, il confronto con altre culture, e la scoperta della bellezza. Non mi bastava percepirla con i sensi e, volendola immortalare, mi accostai alla mia grande passione: la fotografia.

“In verità il suo fascino mi aveva da sempre inconsapevolmente accompagnato. Era naturale partire per le gite scolastiche con la mia piccola macchina compatta nello zaino… a ripensarci adesso, rappresentò la mia prima vera compagna di emozioni. Ricordo ancora il timore che il rotolino potesse rovinarsi e l’attesa emozionante dello sviluppo!”

Fin da piccolo, ho sempre avvertito un richiamo e una fortissima attrazione per i paesi anglosassoni, per quella terra di cultura celtica così affascinante ed unica. Questo ha innescato in me l’interesse e il conseguente impegno per l’apprendimento della lingua inglese e la passione per la musica.

Proprio quella musica che da oltre Manica ha dettato tendenze, mode e sottoculture giovanili, condizionando nel profondo anche la società moderna durante i vari decenni.

Ho sempre coltivato questi interessi parallelamente all’amore per lo sport che fornisce preziose energie mentali da condividere con le persone più care. Ecco il punto fondamentale: la possibilità di condividere le proprie passioni ed accrescere le proprie conoscenze grazie allo scambio di emozioni con persone a noi vicine e simili,  empatiche.

E nei momenti di distacco dalla quotidianità, quando tutto sembra fermarsi in quella che possiamo definire la nostra No man’s land, ossia la zona intima e privata di ognuno di noi, ecco che prendono vita le nostre passioni: un libro, un disco, un viaggio sognato da fotografare.

Domitia Placidia Pittana

Domizia Placidia Pittana
Domitia Placidia Pittana

Mi presento, sono Domitia Placidia Pittana, nipote del grande trobettista Jazz degli anni 30 Triestino Astore Pittana. Sono nata a Milano il 5 settembre del 1978. I miei studi si sono sviluppati tra scuole cattoliche delle Orsoline e scuole prettamente laiche. Ma andiamo per ordine. Dall’asilo alle medie frequentai l’istituto Orsoline, successivamente il Liceo Classico Tito Livio fino alla prima Liceo. A questo punto cambiai ordine di scuola e mi diplomai in ragioneria. Rimanendomi addosso il classicismo culturale, mi iscrissi all’Università degli Studi di Milano alla facoltà di lettere moderne.

In contemporanea lavorai come ragioniera in un prestigioso studio commerciale, occupandomi di tutto quello che concerne la professione .

Il lavoro mi lasciava ben poco spazio per l’Università che ovviamente abbandonai. Non abbandonai quella parte culturale umanistica che è nel mio DNA. Sono nata circondata da libri e da enciclopedie. Spesso alla sera si tenevano conversazioni culturali in casa, soprattutto con mia madre, grande appassionata di letteratura e storia dell’arte. Iniziarono così le letture di autori indiani, arabi, russi e della corrente letteraria della Beat Generation.

Nel contempo feci esperienze teatrali che mi portarono a conoscere autori e personaggi del mondo dello spettacolo. Ciò incise molto nello sviluppo della mia personalità..

Ho lasciato Milano 4 anni fa e ora vivo a Grosseto. In questa piccola cittadina, cerco di presiedere a ogni attività culturale.

Attualmente sono disponibile presso la Libreria delle Ragazze una volta alla settimana. Un impegno che mi piace assolvere, sia per la disponibilità dei testi, sia per la frequentazione di persone con cui è spesso possibile intrattenere confronti letterari.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.